Negli ultimi 3-4 anni si è sviluppata una certa dialettica intorno alla soluzione del Temporary management, in particolare per la specifica declinazione del Fractional manager (o part-time temporary manager).

Di cosa si tratta?

Il Temporary Management, anche nella sua declinazione part-time o Fractional costituisce uno strumento, una modalità di intervento potente ed efficace per la gestione aziendale. Permettendo di rendere immediatamente utilizzabili risorse e competenze nuove, di livello più alto di quelle disponibili in Azienda, grazie all’inserimento di una o più risorse senior, con alti livelli di professionalità ed esperienza nel ruolo.

Queste tipologie di interventi permettono di gestire i momenti difficili dell’Azienda, in turnaround, oppure operazioni straordinarie. L’utilizzo di un temporary manager può essere una scelta vincente anche nei casi in cui occorra più semplicemente portare energie incrementali nei momenti di discontinuità positiva, come una fase di crescita importante o l’avvio di un nuovo progetto imprenditoriale o una start-up.

Questo “boost” può essere uno strumento adatto in particolare proprio per le PMI, le quali possono voler far crescere le proprie risorse interne, oppure sviluppare nuovi canali/mercati o riorganizzare ed efficientare la rete vendita e sentono di non avere al proprio interno tutte le risorse necessarie per raggiungere gli obiettivi nei tempi stabiliti.

Quindi, chi è il Temporary Manager?

Il Temporary Manager è un professionista che ha già lavorato con successo e per molti anni in aziende dalle dimensioni diverse, con una elevata flessibilità e adattabilità alle diverse situazioni aziendali. Se usato correttamente è un metodo molto efficace per portare competenze elevate in azienda.

Quali sono i benefici del Temporary Management?

Se ben strutturato un progetto di Temporary Management consente di modificare l’organizzazione aziendale e l’efficienza dei processi interni in maniera significativa.

I tempi di azione possono essere differenti:

  • I progetti brevi hanno una durata tra qualche mese ed un anno;
  • I progetti lunghi possono arrivare ai 18-36 mesi se coinvolgono principalmente interventi di ristrutturazione e rilancio.

Il Temporary Manager è anche un Mentor! Trasferisce le sue competenze alle persone interne dell’Azienda cliente che, al termine del contratto, porteranno avanti le attività sviluppate dal Temporary manager.

Il Fractional Manager per le Piccole e Medie Imprese.

Se il classico Temporary Manager a tempo pieno potrebbe risultare troppo oneroso si può pensare alla sua declinazione più specifica: il Fractional Manager, che opererà in azienda in modo part-time, solo alcuni giorni a settimana. Questa tipologia è più indicata per le Aziende di piccole dimensioni, sia per il costo ridotto che per le tipologie di progetti che può seguire.

Il Fractional si presta infatti per la gestione di quei momenti di cambiamento il cui l’imprenditore può avere bisogno di un supporto esterno, ma anche per gli interventi di funzione di staff che necessitano di una guida operativa specie in fase di crescita o sviluppo o per operazioni straordinarie.

Fractional manager, non solo per le aziende in crisi, ma anche per quelle PMI che vogliono riorganizzarsi o accelerare la crescita.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.